Profumatissime, eleganti, sono però sensibili alle gelate, per cui vanno ritirate o protette in inverno; tuttavia esistono alcune varietà altrettanto incantevoli e decisamente seducenti introdotte da poco sul mercato

Tra queste Gardenia Crown Jewel il cui portamento a differenza della classica Gardenia, che è eretto, in questo caso diventa prostrato e allargato, dando una forma probabilmente un po’ diversa alla pianta e più compatta; in altezza non supera il metro. Questa varietà super resistente al freddo assicura un arbusto capace di sopportare temperature fino a -15°C mantenendo il fogliame verde lucido e regalando masse di candidi fiori doppi a forma di rosetta di 6/7 cm di diametro che sbocciano tra febbraio e aprile e poi in maggio-giugno, molto profumati, con una leggera rifiorenza a fine estate.

Gardenia jasminoides Kleim’s Hardy sempreverde sopporta temperature fino a -17°C , di piccole dimensioni (70-80cm) con portamento eretto a cespuglio compatto. Tra giugno e luglio si ricopre di fiori medio grandi color bianco, semplici, con pistillo centrale giallo molto appariscente, molto profumati.

Cure:

non lasciate mai asciugare del tutto il terreno soprattutto nelle giornate ventose e siccitose, ed evitare di utilizzare acqua calcarea sarebbe meglio utilizzare acqua piovana o minerale dato che le gardenie soffrono la clorosi con relativo ingiallimento delle foglie.

Le potature solo di pulizia e riordino accorciando i rami di qualche centimetro a inizio primavera o a fine estate.

Rinvasi ogni due anni poiché le gardenie radicano lentamente, contenitori troppo grandi favorirebbero l’insorgere di marciumi radicali.